Il nuovo Day Hospital oncologico centralizzato della Breast Unit, inaugurato a fine novembre 2016, è una struttura unica nel suo genere. Al suo interno vi sono 18 posti di Day Hospital e nuovissime tecnologie, ma soprattutto un team di professionisti al servizio della paziente ospedalizzata, per seguirla dall’inizio alla fine del proprio percorso terapeutico.

Grazie al contributo della Fondazione Ricerca Molinette e di altre associazioni, un primo lavoro di umanizzazione degli ambienti, con le stanze decorate con colori arcobaleno e disegni legati alla natura, è già stato fatto. Ma tanto resta ancora da fare, per rendere questi luoghi il più possibile confortevoli!

Nel nostro Paese vivono più di 522mila donne a cui è stato diagnosticato un tumore del seno. Ogni anno vi sono 48mila nuovi casi, dei quali oltre 3mila solo in Piemonte. Purtroppo, il tumore del seno è in assoluto uno dei più frequenti (14%), e tra le donne raggiunge un incidenza del 29%. Purtroppo sono dati reali, che per fortuna sono bilanciati dalla possibilità di sopravvivenza, resa possibile da anni di ricerca e miglioramento delle diagnosi precoci.

breast-unit-citta-della-salute-torino-1Merito soprattutto della maggiore adesione alle campagne di screening, che consentono di individuare la malattia in uno stadio iniziale, di Centri specializzati come quello di Città della Salute e della maggiore efficacia delle terapie. Molti tumori potrebbero, infatti, essere prevenuti o diagnosticati in tempo se tutti adottassero stili di vita corretti ed aderissero ai protocolli di screening e diagnosi precoce.

“Il tumore al seno è una patologia che coinvolge in modo totale la donna in tutti i suoi ruoli, nella sua stessa identità e femminilità. Per questo abbiamo voluto creare un luogo pensato per lei e per la sua presa in carico a 360 gradi – dagli aspetti sociali a quelli psicologici e relazionali – nell’ottica di una reale umanizzazione delle cure” affermano i capofila di questo progetto, il dott. Libero Ciuffreda e il dott. Mario Airoldi, rispettivamente Direttore di Oncologia 1 e di Oncologia 2, afferenti al Dipartimento Oncologia della Città della Salute di Torino, diretto dal prof. Umberto Ricardi.

La Breast Unit è un luogo speciale, perché offre in un unico spazio servizi logistici e organizzativi prima dislocati nelle tre diverse sedi (in parte al Sant’Anna, in parte al Day Hospital di Airoldi ed in parte presso la Struttura diretta dalla dott.ssa Michela Donadio): questo permette, da un lato, di evitare sprechi e inefficienze, dall’altro lato consentirà di curare e trattare al meglio le donne piemontesi.

Al centro, infatti, viene posta la paziente, e il rapporto con il medico – ritenuto ormai fondamentale e integrante nel processo di cura.

“All’interno della Breast Unit è possibile infatti seguire corsi sull’alimentazione e sull’attività fisica; su quello stile di vita sano che dovrebbe essere proprio di tutte le pazienti ed è fondamentale in tutti i tipi di tumore, ma soprattutto in questo.

La donna vive la patologia mammaria con un profondo e comprensibile turbamento relativo anche all’aspetto estetico: impostare già durante le cure un progetto di vita post-trattamento e poter offrire questo servizio nello stesso ambiente in cui viene sottoposta alla terapia rappresenta ovviamente un valore aggiunto importantissimo, soprattutto se questo ambiente si presenta piacevole, colorato ed accogliente” concludono i medici.